RICORDI ITALIANI di Eric van Aro

L’altro giorno sono finalmente riuscito a mettere le mani su un libro che cercavo da anni…

“Non ho mica perso la bussola….” Autobiografia di Sergio Bernardini.

L’America aveva Jerry Weintraub (appena scomparso), la Francia aveva il mio padrino Bruno Coquatrix  e l’Italia aveva Sergio Bernardini.

Uomini senza i quali il mondo dello spettacolo di ieri e di oggi sarebbe molto più povero!

Personaggi spinti dal loro coraggio, dalla loro passione e da quel pizzico di follia…. per far sì che in America un Sinatra tornasse sulle scene ed i Led Zeppelin battessero tutti i record di pubblico, che a Parigi l’Olympia diventasse il tempio dello spettacolo confermando le carriere internazionali di personaggi come la Piaf,  Yves Montand, i Beatles, gli Stones, la Minnelli e quanti altri ancora,  insomma che in Italia non ci fosse solo la famosa Bussola, il Bussolotto oppure la Bussola Domani… ma che i più grandi artisti dello spettacolo mondiale venissero a fare delle tournee nel paese delle meraviglie.Concert in MilanoLo zio Sergio, lui volle che lo chiamassi cosi, me lo ricordo benissimo…. e lo vedo proprio raccontare quanto ha scritto su mamma nel suo libro….. da morir dal ridere…cv-by-bernardini

E’ vero… il mondo dello spettacolo italiano non riusciva a capire questa dura disciplina della mamma…. Disciplina d’artista d’avanspettacolo e circense, disciplina che le ha permesso di fare una carriera mondiale e lavorare più di 60 anni non stop ed oggi essere ancora in formissima. Questa incomprensione era una delle ragioni per cui mamma si fece molto… rara per quanto riguardava il lavoro in Italia. Infatti preferiva essere quasi quasi dimenticata per godersi il suo paese, che ama tanto, in tranquillità!

parisi

Comunque di tanto in tanto ci tornò a lavorare….. come quando Delia Scala e lo Zio Sergio le chiesero di partecipare agli spettacoli “Una rosa per la vita” sotto il tendone della Bussola Domani a favore della ricerca contro il cancro. Per una di quelle serate Mamma interruppe una tournee negli USA, stette 3 giorni a Viareggio per partecipare allo spettacolo per poi riprendere il volo verso New York e continuare subito il tour. Con disciplina si può…..raimondo-small

 

Ricordo anche alla stessa Bussola Domani, un Capodanno nel programma di Gianni Minà con una valanga di artisti italiani….. ma i più bei ricordi risalgono a quando eravamo in Versilia in vacanza…… serate alla Bussola o al Bussolotto con Don Lurio, Maysa la regina della canzone brasiliana e gli amici di sempre, Karin, Giorgio, Cristina, Georgia e Manolo, Vittorio e Paola….  a vedere e sentire  Alighiero Noschese, i Rokes, l’Equipe 84, Patty Pravo (che non gradiva tanto la presenza di mamma tra il pubblico…hahaha.) e tanti altri….

Che bei ricordi italiani…. grazie allo Zio Sergio….

By Eric van Aro © 2015 ERAKI Entertainment